Contattaci

L’acqua san Giacomo

L’acqua della Madonna e l’acqua denominata di San Giacomo non erano le sole apprezzate sin dall’antichità per la freschezza e la leggerezza. A Quisisana ve n’era anche un’altra. Era chiamata acqua di san Bartolomeo e proveniva da monte Coppola. Il re la fece canalizzare per approvvigionare il Palazzo reale, una sua ramificazione fu “accordata” al […]

Michele Riccio ”l’avocat napolitain”

Michele Riccio nacque a Castellammare di Stabia nell’anno 1445 figlio di Nicolò e Mariella Correale. È stato un nobile, storico e giureconsulto italiano naturalizzato francese, conosciuto anche come Michel Du Rit (Michel de Ris o de Rys); conte di Cariati e signore di Giugliano in Campania e Trecchina. Alcuni studiosi in passato gli hanno dato […]

Folklore religioso a Castellammare

Gli stabiesi hanno una produzione poetico-religiosa degna di essere ricordata. Ma nello specifico non quella data alle stampe bensì quella uscita spontaneamente dal “petto del volgo” e che si è mantenuta viva per antica tradizione orale. Si tratta di preghiere, bozzetti lirico descrittivi, invocazioni e scongiuri che risentono dell’indole superstiziosa del nostro popolo. Non di […]

GIUSEPPE BONITO

Giuseppe Bonito nacque a Castellammare il 1° novembre del 1707 da Saverio Domenico e da Anastasia Grosso. Fu battezzato il giorno seguente nella Cattedrale. Terzogenito di ben 12 figli, il padre, notate le precoci manifestazioni artistiche del giovane e date le disagiate condizioni economiche determinate dalla numerosa prole, fu costretto ad inviarlo a Napoli con […]

Le avventure di un musicista stabiese in Russia

Eugenio Esposito, fratello del più famoso Michele, fu anch’egli compositore, nacque a Castellammare di Stabia il 9 settembre 1863 alla Strada Marina Case del Seminario, attuale via Bonito, più o meno di fronte all’attuale Circolo Nautico, da Domenico e Rosa D’angelo. Terzo figlio maschio, Eugenio, come il fratello, si diplomò nel 1883 presso il conservatorio […]

Il viaggio del Conte e della Contessa di Castellamare

La politica estera di Ferdinando IV e del governo napoletano, influenzati dalla regina, spostò nettamente l’asse delle alleanze in direzione austrofila e anglofila. Un primo atto in questa direzione fu convocare a Napoli nell’agosto 1778 l’inglese John Francis Edward Acton distintosi in Toscana al servizio di Pietro Leopoldo, con l’incarico di riordinare l’esercito e di […]

Giuseppe Maria del Lauro Aiello

Giuseppe Maria del Lauro Aiello, nacque a Castellammare di Stabia l’11 ottobre 1892 in via I De Turris, da Antonio, di professione sarto e Lucia Cacace casalinga. Fin da ragazzo collaborò al mensile «La Gioventù», bollettino dei sodalizi giovanili cattolici stabiesi. Fu arruolato di leva nella Marina, passando poi nel ruolo dei volontari. Partecipò alla […]

La Prima Chiesa Stabiese

La figura di Santo Stefano ha sempre beneficiato di un culto molto sentito sia presso i fedeli cattolici che protestanti ma anche dagli ortodossi, anche se la sua vita è poco documentata dal canone biblico. Nonostante si tratti del primo martire cristiano (o protomartire) e anche del protodiacono. Stefano nacque forse in Grecia negli anni […]

Il chiosco dell’Arco di San Catello

L’ acquaiuolo è il termine che storicamente veniva assegnato al venditore ambulante di acqua, a Castellammare poi la scelta, per i diversi tipi di acque, era ovviamente variegata. Gli acquaiuoli erano apprezzatissimi soprattutto d’estate, avevano il compito di “rinfrescare” la popolazione dall’arsura e dal calore in epoche in cui non c’erano le moderne soluzioni tecnologiche. […]

Le edicole votive stabiesi

Mpiett ‘e mmuresott’ ‘e purtunepe’ vicole, pe stradestu centro anticopare na Cattedrale:llà nu Santo,cchiù lla na Madunnella,dint’’a n’angolocu na crocena lampetellaaccumpagnanochi se ne torna a casae tarda sera… (F.Catalano) Le edicole votive (dal latino aedicula, da aedes, tempio) sono piccole “opere d’arte” che alcune volte possono passare inosservate, altre, invece, richiamano l’attenzione del turista o […]