Contattaci

Tieniti
aggiornato...

con le nostre rubriche quindicinali

Ilaria Abagnale:“Murales della legalità, partiamo da Giancarlo Siani”

Il progetto prevede, entro settembre, la realizzazione di una seconda opera nel cortile dell’ Istituto Forzati

“Il sorriso spensierato di Giancarlo Siani con la sua Mehari verde, durante una giornata da ragazzo normale qual era, accompagnerà gli studenti abatesi grazie al primo di una serie di murales dedicati al tema della legalità”. A dirlo è Ilaria Abagnale, sindaca di Sant’Antonio Abate e unica candidata con le quattro liste civiche Federazione Abatese, Ilaria Abagnale Sindaco, La Forza Gentile con Ilaria Abagnale Sindaco e Ilaria Valore Abatese. L’opera, realizzata dalla muralista Elisa Capdevila, è in via di ultimazione sulla parete esterna dell’istituto comprensivo Forzati di Sant’Antonio Abate.

“Giancarlo Siani è parte integrante della storia italiana contemporanea – afferma Ilaria Abagnale – e il suo vissuto, con il suo sacrificio, è strettamente intrecciato con la lotta contro le mafie e la criminalità organizzata. Questo murales diventerà, quindi, un monumento vivente di un periodo di sfide e lotte che inviti gli studenti a riflettere sul passato e a considerare il loro ruolo nel costruire un futuro libero dai soprusi”.

L’artista ha inserito un’opera nell’opera, uno schizzo di Davide contro Golia “per rappresentare la vittoria dell’intelletto sui soprusi e sulla forza bruta, nonostante la morte” spiega la muralista di Barcellona. In questi giorni, gli alunni della scuola stanno partecipando a un laboratorio creativo insieme all’artista, alla coordinatrice Estera Balintfi e alla curatrice del lavoro Noemi Verdoliva, accolte all’istituto Forzati dalla dirigente scolastica Paola Vigogna e dalle insegnanti che stanno accompagnando i ragazzi in questo momento particolare alla scoperta dell’arte e sul tema della legalità.

“Entro settembre – annuncia Ilaria Abagnale – realizzeremo un secondo murales su un’altra facciata dello stesso cortile scolastico, dedicato alle donne vittime della camorra. I due dipinti, insieme, serviranno come costante promemoria dei valori rappresentati da Giancarlo Siani e da tutti coloro che hanno lottato contro la criminalità a difesa della propria gente, anche a costo della vita. Li inaugureremo con un evento sulla legalità che faremo diventare un appuntamento annuale, come previsto dal nostro programma elettorale, affinché ispirino chiunque li guardi all’avere il coraggio di poter denunciare qualsiasi atto intimidatorio e difendere il benessere di tutti”.

A cura di Giornale Weekend